Quali sono i parametri base da valutare nella scelta di un termoconvettore? Sono particolarmente apprezzate caratteristiche di sicurezza come l’interruttore ‘anti-ribaltamento’ e il sensore di protezione da surriscaldamento che innesca, di solito, un blocco automatico dell’apparecchio. L’uso di un termostato non è una novità, si consiglia pertanto di scegliere termoconvettori in grado di fornire regolazioni di temperature a piacimento, tenendo conto che i modelli con impostazioni di calore a più gradazioni usano anche un diverso tipo di termostato. Ma quali sono le altre caratteristiche che fanno piacere di più al cliente un certo tipo di termoconvettori?

Anche un apparecchio facile da pulire è particolarmente apprezzato, per non parlare di modelli ‘anti-spreco’ che fanno risparmiare sui consumi. Fra questi ultimi si segnalano, fra i tanti modelli in commercio, i termoconvettori radianti Duronic ‘Slimline’ privi di olio che presentano alcuni vantaggi rispetto agli altri apparecchi con riempimento ad olio. Ciò significa che con un Duronic non si dovrà aspettare che l’olio si surriscaldi per poter ottenere aria calda in quanto questo tipo di termoconvettore raggiunge il picco di temperatura in meno di un minuto. Alla fine del bimestre, la bolletta potrà mostrare i vantaggi nell’uso di queste unità di riscaldamento, in grado di lavorare in modo efficiente riducendo al minimo gli sprechi energetici e salvaguardando le nostre tasche da spese pazze. I modelli Duronic sono progettati secondo un ‘disegno’ razionale che fa leva anche sulla sicurezza con un interruttore che si spegne in automatico in caso di ribaltamento accidentale dell’apparecchio. Questa funzione di sicurezza preserva l’utente da situazioni di pericolo e dal rischio di incendi, garantendo la massima sicurezza soprattutto a bambini, anziani, disabili e animali domestici, che necessitano di più tutela.

L’unità è inoltre provvista di un sistema ‘anti-surriscaldamento’ e anche se funziona per molte ore di seguito, è progettata per lo spegnimento automatico e la riaccensione a intervalli periodici. E’ bene rimarcare che i modelli Duronic sono per riscaldare solo l’aria e non per liberare l’ambiente dall’umidità atmosferica, per quello ci sono i deumidificatori. Per evitare l’insorgenza di mali di stagione, come infezioni respiratorie dovute all’aria secca assicurarsi sempre di controllare se l’unità che stai acquistando è ‘eco-friendly’ e in linea con i parametri dell’aria. Una panoramica completa sui migliori prodotti si può trovare in questa pagina sulle offerte di termoconvettori.