Anche per gli aspirabriciole, come per qualsiasi altro prodotto sul mercato, la nota dolente è il prezzo. Nel momento in cui ci si accinge ad acquistarli si deve avere già chiaro il budget da investire, in modo da poter filtrare la ricerca selezionando solo le fasce di prezzo alla nostra portata. Ma quanto costano gli aspirabriciole? Gli aspirabriciole in commercio sono prodotti con un largo range di costi, che dipendono da molti fattori, i portatili basici a cavo partono da cifre di poco superiori a 20 euro che raddoppiano per i cordless, poi ci sono anche apparecchi professionali e multiuso che possono anche superare i 200 euro. In linea di massima, il prezzo sale con l’aumentare della potenza di aspirazione, dell’autonomia, del livello tecnologico e del numero di accessori. Non dimenticare di mettere in conto anche il prezzo delle sostituzioni dei filtri, che per impedire la dispersione della polvere nell’aria vanno sostituiti periodicamente.

Detto ciò, è auspicabile l’acquisto di un aspirabriciole per un insieme di valide ragioni. Si tratta, infatti, di apparecchi portatili di provata utilità che si prestano allo svolgimento istantaneo di una varietà di faccende domestiche, con specifiche ‘vocazioni’ di nicchia e il vantaggio di sfruttare le dimensioni ridotte per raggiungere facilmente tutte le aree difficili della casa, fuori dalla portata dei normali aspirapolvere. Se si ha un aspirabriciole portatile a portata di mano, non ci si deve preoccupare di trascinare fuori l’aspirapolvere a filo ogni volta che c’è da ripulire il tavolo da giardino, il balcone o l’abitacolo dell’auto.

Sul mercato ‘sgomitano’ molti brand che hanno voluto puntare su questi prodotti  utili e versatili per piccole pulizie domestiche da svolgere in modo svelto e pulito, senza bisogno di tirar fuori dallo sgabuzzino l’ingombrante aspirapolvere, svolgere il filo e trascinarlo per tutta casa. Come dicevamo, i prezzi per l’acquisto di un aspirabriciole oscillano, in media, fra un minimo di 20 euro a un massimo di 200 euro e passa, c’è uno zero a fare la differenza e nel mezzo ‘albergano’ modelli di fascia media con caratteristiche e specifiche diverse da valutare con la massima attenzione in fase di acquisto.