Chi soffre di dolori alla cervicale, sa bene quanto possa essere utile dormire con un cuscino in memory foam che dà il giusto sostegno alla nostra testa mentre riposiamo. Questo tipo di guanciale, infatti, memorizza la forma del nostro capo ma dopo pochi secondi quel solco, creato sul memory, andrà completamente a scomparire. Un prodotto di cui non si può fare a meno soprattutto se si hanno dolori al collo e alle spalle e se non si riesce a riposare bene di notte.

Il cuscino in memory foam, così come spiegato su www.cuscinipercervicale.it, è adatto per garantire a chiunque riposo ma anche comfort e morbidezza. Perché possa continuare a mantenere queste sue qualità, è opportuno che venga lavato.

Lavaggio a secco

I cuscini in memory foam si lavano? E’ uno degli interrogativi più gettonati da chi acquista questo tipo di guanciale. La risposta è affermativa ma è legata anche ad una serie di fattori. Bisogna tener conto del livello di sporcizia e valutare da quanto tempo abbiamo in casa questo cuscino. Bisogna, inoltre, sempre fare attenzione a quanto riportato sull’etichetta.

Lavare il cuscino in memory foam è possibile ma bisogna essere molto attenti: è necessario, infatti, trattare il guanciale con molta delicatezza. Prima va consultata l’etichetta e nel caso fosse assente, contattare il rivenditore del cuscino. Iniziamo con il lavaggio di un guanciale in caso di presenza di macchie: prendiamo una bacinella e al suo interno versiamo sia acqua fredda che detersivo. Muniamoci di un panno, che andremo ad immergere nella bacinella e che poi strizzeremo: questo canovaccio va poi usato sul cuscino per eliminare delle macchie. Il guanciale va poi lasciato asciugare all’aria aperta. Non va appeso in orizzontale e soprattutto va girato ogni 3, 4 ore.

Nel caso in cui il cuscino emanasse pure un cattivo odore, allora sarà il caso di immergerlo per tutta la notte nella bacinella con acqua fredda, e magari aceto, e stenderlo il giorno successivo di mattina. Il cuscino in memory foam impiega quasi un giorno interno per asciugarsi.

In lavatrice

Lavare i classici cuscini in lavatrice è un gioco da ragazzi. Si mettono nel cestello e si fa partire un lavaggio delicato. Discorso diverso per i cuscini in memory foam in quanto la loro struttura è più delicata. Meglio un lavaggio a secco o un tipo di lavaggio più superficiale per rimuovere le macchie in modo da non compromettere la sua forma e la sua funzionalità.

Cuscini in memory non lavabili

In vendita esistono anche cuscini in memory foam non lavabili. In questo caso possiamo usare un battipanni e metterli un po’ all’aria aperta quando c’è una bella giornata di sole.