Scanner, come sceglierlo: guida all’acquisto

Scannerizzare, scansionare, scansire. Il verbo cambia, ma la sostanza no. Con questi termini si indica l’azione dello scanner a cui si sottopone un testo o un’immagine che viene in pratica copiata, ma anziché essere restituita in forma cartacea, come avviene per una fotocopiatrice, è ‘letta’ e trasformata in un file digitale da poter archiviare sul pc e utilizzare o modificare a proprio piacimento. Non esiste un solo scanner ma molti modelli, recepiti dal mercato che li propone in gran quantità, anche in offerta, dagli scanner a tamburo ai modelli portatili. Ma come possiamo fare per scegliere il miglior scanner sul mercato o, meglio, quello più adatto a noi? Non è una scelta facile, anche perché non sempre alle migliori specifiche corrispondono le migliori performance, come nel caso della risoluzione che può rivelarsi un’arma a doppio taglio. Si ambisce, di… Leggi Tutto

Quanto costa un aspirabriciole? Fasce di prezzo

Anche per gli aspirabriciole, come per qualsiasi altro prodotto sul mercato, la nota dolente è il prezzo. Nel momento in cui ci si accinge ad acquistarli si deve avere già chiaro il budget da investire, in modo da poter filtrare la ricerca selezionando solo le fasce di prezzo alla nostra portata. Ma quanto costano gli aspirabriciole? Gli aspirabriciole in commercio sono prodotti con un largo range di costi, che dipendono da molti fattori, i portatili basici a cavo partono da cifre di poco superiori a 20 euro che raddoppiano per i cordless, poi ci sono anche apparecchi professionali e multiuso che possono anche superare i 200 euro. In linea di massima, il prezzo sale con l’aumentare della potenza di aspirazione, dell’autonomia, del livello tecnologico e del numero di accessori. Non dimenticare di mettere in conto anche il prezzo delle… Leggi Tutto

Termoconvettori radianti Duronic, perché fanno risparmiare sui consumi

Quali sono i parametri base da valutare nella scelta di un termoconvettore? Sono particolarmente apprezzate caratteristiche di sicurezza come l’interruttore ‘anti-ribaltamento’ e il sensore di protezione da surriscaldamento che innesca, di solito, un blocco automatico dell’apparecchio. L’uso di un termostato non è una novità, si consiglia pertanto di scegliere termoconvettori in grado di fornire regolazioni di temperature a piacimento, tenendo conto che i modelli con impostazioni di calore a più gradazioni usano anche un diverso tipo di termostato. Ma quali sono le altre caratteristiche che fanno piacere di più al cliente un certo tipo di termoconvettori? Anche un apparecchio facile da pulire è particolarmente apprezzato, per non parlare di modelli ‘anti-spreco’ che fanno risparmiare sui consumi. Fra questi ultimi si segnalano, fra i tanti modelli in commercio, i termoconvettori radianti Duronic ‘Slimline’ privi di olio che presentano alcuni vantaggi rispetto… Leggi Tutto